Crea sito

REGOLAMENTI

 

REGOLAMENTO MUNDIALITO 2011 (calcio a 5)

1. Non sarà tollerato alcun episodio di violenza e/o di condotta antisportiva. A discrezione degli organizzatori saranno adottati provvedimenti ritenuti idonei, ivi compresa l’esclusione dal torneo del partecipante o dell’intera squadra.

 

2. L’organizzazione non si assume alcuna responsabilità sull’integrità fisica dei singoli giocatori avendo proposto una polizza assicurativa a tutti i partecipanti che dovrà essere stipulata prima dell’inizio del torneo e che coprirà l’intera durata dello stesso.

3. Regole del giuoco del calcio a 5

Per la durata dell’intero torneo è previsto il seguente regolamento che  rispecchia grossomodo quello del calcio  a 5 (figc) :

  1. I tempi  di  gioco saranno di 25 minuti ciascuno;
  2. Quando viene battuto un calcio di punizione, tutti i calciatori della squadra avversaria devono trovarsi ad una distanza di almeno 5 metri dal pallone prima che questo sia giuocato. Il calcio di punizione deve essere battuto entro 4 secondi dal momento in cui la palla è ferma o dal momento in cui è stata chiesta la distanza;
  3. Nel battere il fallo laterale il pallone deve essere fermo sulla linea laterale. I calciatori della squadra difendente si devono trovare ad almeno 5 metri dal pallone. Colui che esegue la rimessa dalla linea laterale deve farlo entro 4 secondi dal momento in cui viene in possesso del pallone o dal momento in cui è stata chiesta la distanza;
  4. Nel battere la rimessa dal fondo se il pallone non viene lanciato direttamente fuori dall’area di rigore, viene ripetuta la rimessa dal fondo;
  5. Se il pallone è giuocato dopo 4 secondi dal momento in cui il portiere entra in possesso del pallone, sarà accordato un calcio di punizione indiretto alla squadra avversaria che sarà battuto sulla linea dell’area di rigore nel punto più vicino a quello in cui l’infrazione è stata commessa;
  6. Il portiere non può ricevere il pallone per la seconda volta nell’arco della stessa azione da un giocatore della sua squadra a meno che il pallone non abbia superato il centrocampo o sia stato toccato da un avversario. In caso di infrazione a tale regola verrà concesso un calcio di punizione indiretto alla squadra avversaria che sarà battuto sulla linea dell’area di rigore nel punto più vicino a quello in cui l’infrazione è stata commessa;
  7. Sono ammessi 5 falli cumulativi per ogni frazione di gara, dal sesto in poi verrà battuto un calcio di punizione diretto dal punto di “tiro libero” (ai fini di tale conteggio verranno calcolati solo i calci di punizione diretti). Al termine della prima frazione i falli cumulativi verranno azzerati.

4. Regole del torneo

  1. La rosa di ogni squadra potrà contare un massimo di 10 giocatori. Alla fine della fase a gironi si potranno inserire massimo 2 giocatori che non abbiano disputato alcuna partita nella fase a gironi (anche se già inseriti nella lista iniziale), senza eccedere il limite di cui sopra; un giocatore può essere cancellato dalla lista se non ha disputato alcuna partita. Ogni rosa potrà contare un massimo di 3 tesserati in Campionati di Promozione o in categorie superiori di calcio a 11 o in qualsiasi categoria di calcio a 5.
  2. L’espulsione comporta la squalifica del giocatore per il turno da disputare successivamente, sia nella fase a gironi che in quella a eliminazione. In caso di espulsione diretta per atto violento e/o condotta antisportiva potrà essere comminata a discrezione degli organizzatori una squalifica di due o più giornate. Nella fase a gironi la somma di tre ammonizioni comporta la squalifica del giocatore per il turno successivo. Nelle fasi finali ai fini della squalifica sono sufficienti due ammonizioni. Al termine della fase a gironi le ammonizioni (una o due) verranno azzerate.
  3. Accedono alla fase a eliminazione diretta le prime 2 della classifica di ciascun girone. Queste si affronteranno negli Ottavi di Finale secondo gli accoppiamenti previsti dal tabellone. Tutti i turni si svolgeranno in gara unica. Nel caso in cui due o più squadre si presentino a pari punti varranno, nell’ordine, i seguenti criteri: maggiore numero di punti, migliore differenza reti, maggiore numero di reti segnate, maggiore numero di punti negli scontri diretti (classifica avulsa), migliore differenza reti negli scontri diretti (classifica avulsa), maggiore numero di reti segnate negli scontri diretti (classifica avulsa), minor numero di provvedimenti disciplinari (l’ammonizione varrà 1 punto e l’espulsione 3),  minor numero di espulsioni, sorteggio.
  4. Dai quarti di finale in poi è previsto un time-out per squadra a partita della durata di un minuto.
  5. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari nelle fasi a eliminazione diretta, fatta eccezione per la finale del torneo (in cui prima degli shoot-out verranno disputati due tempi supplementari di 5 minuti ciascuno con falli 3 cumulativi ammessi), si andrà agli  shoot-out* (5 per squadra). *Nel tempo limite di 6 secondi il giocatore è libero di avanzare partendo dal centro del campo con il pallone, eventualmente effettuare delle finte e superare il portiere, con lo scopo di fare goal. Come nei rigori, la ribattuta del portiere non può essere seguita da un altro tentativo. Se il portiere commette fallo sul giocatore o tocca il pallone fuori dall’area di rigore verrà assegnato il goal alla squadra avversaria.
  6. Il miglior realizzatore sarà colui che nell’intera durata del torneo, avrà realizzato più goal. Ai fini della classifica verrà computato un massimo di 5 goal a partita per giocatore; i goal eccedenti verranno considerati solo nel caso in cui due o più giocatori si presentino appaiati. In caso di ulteriore parità prevarrà il giocatore che avrà a suo carico il minor numero di provvedimenti disciplinari, e a seguire il giocatore la cui squadra si è meglio piazzata nell’intero torneo.
  7. In caso di partita non disputata per assenza, ritiro o esclusione dal torneo di una squadra, verrà attribuita a questa una sconfitta a tavolino per 6-0;
  8. In caso di ritiro o esclusione dal torneo di una squadra nella fase a gironi, qualora questa abbia disputato almeno 2 delle 3 partite previste dal calendario perderà a tavolino il restante incontro, rimanendo validi i risultati delle partite già disputate; qualora, invece, abbia disputato solo una delle 3 delle partite previste dal calendario, la stessa verrà considerata persa a tavolino, con relativa ed eventuale riattribuzione di punti, goal segnati e subiti, provvedimenti disciplinari, reti utili alla classifica marcatori.
  9. Sarà tollerato un ritardo massimo di 40 minuti rispetto all’ora indicata dal calendario. Superato tale limite la partita verrà persa a tavolino dalla squadra che non riuscirà a schierare almeno 3 giocatori.
  10. Al fine di garantire un regolare svolgimento del torneo non saranno concessi rinvii per alcun motivo.


.

Regolamento 2°Trofeo Quelli ke… Lo Sport (calcio a 8)

1. Non sarà tollerato alcun episodio di violenza e/o di condotta antisportiva. A discrezione degli organizzatori saranno adottati provvedimenti ritenuti idonei, ivi compresa l’esclusione dal torneo del partecipante o dell’intera squadra.

 

2. L’organizzazione non si assume alcuna responsabilità sull’integrità fisica dei singoli giocatori.

3. Regole del giuoco del calcio a 8

Per la durata dell’intero torneo, sarà rispettato il regolamento previsto per il gioco del calcio a 11(figc), con le seguenti eccezioni:

- non è previsto il fuorigioco;

- la distanza da osservare dal punto in cui viene battuto il calcio di punizione è di 8 metri.

- ciascun tempo di gioco ha una durata di 25 minuti;

4. Regole del torneo

  1. La rosa di ogni squadra potrà contare un massimo di 15 giocatori. Alla fine della fase a gironi si potranno inserire massimo 2 giocatori che non abbiano disputato alcuna partita nella fase a gironi (anche se già inseriti nella lista iniziale), senza eccedere il limite di cui sopra; un giocatore potrà essere cancellato dalla lista qualora non abbia disputato alcuna partita e sostituito con altro giocatore (in qualunque fase del torneo ma sempre e comunque nel rispetto dei suddetti limiti); nel caso limite in cui un giocatore abbia disputato una sola partita, è data la possibilità (un’unica possibilità) alla squadra di chiedere la cancellazione del nominativo corrispondente dalla lista e la conseguente sostituzione dello stesso con altro nominativo (con logico innalzamento del limite giocatori/squadra da 15 a 15+1). Se tale evenienza si è verificata nella fase a gironi, non sarà più possibile ripetere la stessa operazione nelle fasi finali. Se nelle fasi finali si è sfruttata la possibilità di rimpinguare la rosa con due innesti (come da regolamento), non sarà ulteriormente possibile usufruire di quest’ultima modalità;
  2. L’espulsione comporta la squalifica del giocatore per il turno successivo, sia nella fase a gironi che in quella a eliminazione. In caso di espulsione diretta per atto violento e/o condotta antisportiva potrà essere comminata a discrezione degli organizzatori una squalifica di due o più giornate. Nella fase a gironi la somma di tre ammonizioni comporta la squalifica del giocatore per il turno successivo (anche se di fase a eliminazione diretta). Al termine della fase a gironi le ammonizioni verranno azzerate;
  3. Accedono alla fase a eliminazione diretta del Trofeo Quelli ke…Lo Sport, le prime due classificate di ogni girone (in termini di punti, e a seguire sulla base dei criteri di cui al punto 6). Queste si affronteranno nelle semifinali giocate andata e ritorno; la squadra che ha il peggior piazzamento giocherà in casa la prima partita. La finale sarà invece secca;
  4. La terza e la quarta classificata di ciascun girone accederanno alla fase ad eliminazione della Coppa Gio’ Sport, anch’essa articolata dalle semifinali (doppio turno) in avanti (finale secca) e a concludersi  secondo le stesse modalità previste per il Trofeo Quelli Ke…Lo Sport;
  5. La Coppa Italia è una competizione parallela al Trofeo Quelli ke… Lo Sport a cui partecipano tutte le squadre iscritte al torneo. Tutta la competizione sarà a eliminazione diretta. Nel 1° turno, secco, giocato dopo la 4a giornata del Trofeo Quelli Ke…Lo Sport, le squadre si affronteranno secondo lo stesso criterio valido per l’accesso alle fasi finali del Trofeo Quelli Ke…Lo Sport sulla base della classifica dopo le prime 3 giornate. Al 2° turno, secco, a eliminazione diretta, si qualificheranno 6 squadre.  Le 5 vincenti e la migliore delle perdenti (calcolata sulla base della differenza reti nel turno precedente, goal fatti, provvedimenti disciplinari in Coppa Italia, piazzamento nel Trofeo Quelli Ke…Lo Sport). Alle semifinali accederanno 4 squadre (le 3 vincenti del 2° turno e la migliore delle perdenti). Anche la finale sarà secca;
  6. Nel caso in cui due o più squadre si presentino a pari punti varrà il criterio degli scontri diretti e a seguire:  differenza reti negli scontri diretti, differenza reti generale, goal fatti, provvedimenti disciplinari (l’ammonizione varrà 1 punto e l’espulsione 3); in caso di parità tra goal segnati al termine dei un turno di fase a eliminazione diretta giocato andata e ritorno varrà la regola dei goal doppi fuori casa;
  7. Nelle fasi finali è data la possibilità di chiedere un time-out per squadra a partita della durata di un minuto;
  8. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari nelle fasi a eliminazione diretta, fatta eccezione per la finale del torneo(in cui prima dei rigori verranno disputati due tempi supplementari di 5 minuti ciascuno), si andrà ai calci di rigore (5 per squadra); gli stessi saranno calciati da chi è in campo al momento del fischio finale, con esclusione di chi invece, siede in panchina. Questo anche nell’eventualità che si proceda ad oltranza;
  9. Il Premio Fair Play verrà assegnato alla squadra che totalizzerà meno punti in classifica disciplina. I punti saranno attribuiti secondo il seguente criterio: 1 punto per ogni ammonizione, 3 punti per ogni espulsione, 3 punti per ogni partita persa a tavolino, 2 punti per ogni ritardo superiore ai 35 minuti rispetto all’ora d’inizio della partita stabilito dal calendario. I provvedimenti disciplinari delle partite di Coppa Italia e delle Fasi finali non contribuiranno alla formazione della classifica Fair Play;
  10. Il miglior realizzatore sarà colui che nell’intera durata del Trofeo Quelli ke…lo sport, avrà realizzato più goal. Qualora due o più giocatori si presentino appaiati prevarrà colui che abbia a suo carico il minor numero di provvedimenti disciplinari, e a seguire il giocatore la cui squadra si sia meglio piazzata nel Trofeo Quelli Ke…Lo Sport;
  11. In caso di partita non disputata per assenza, ritiro o esclusione dal torneo di una squadra, verrà attribuita a questa una sconfitta a tavolino per 3-0; la squadra perdente, non potrà accedere al turno successivo se trattasi di fase a eliminazione diretta, qualunque fosse il risultato della gara di andata;
  12. In caso di ritiro o esclusione dal torneo di una squadra nella fase a gironi, qualora questa abbia disputato almeno il 50% delle partite previste dal calendario della fase a gironi perderà i restanti incontri a tavolino rimanendo validi i risultati delle partite già disputate; qualora, invece, abbia disputato meno del 50% delle partite previste dal calendario della fase a gironi verranno considerate perse a tavolino anche le partite precedentemente disputate con relativa ed eventuale riattribuzione di punti, goal segnati e subiti, provvedimenti disciplinari, reti utili alla classifica marcatori;
  13. Sarà tollerato un ritardo massimo di 40 minuti rispetto all’ora indicata dal calendario. Superato tale limite la partita verrà persa a tavolino dalla squadra che non riuscirà a schierare almeno 5 giocatori;
  14. Al fine di garantire un regolare svolgimento del torneo non saranno concessi rinvii per alcun motivo.

……

Regolamento 4°Trofeo Giò Sport (calcio a 5)

 

1. Non sarà tollerato alcun episodio di violenza e/o di condotta antisportiva. A discrezione degli organizzatori saranno adottati provvedimenti ritenuti idonei, ivi compresa l’esclusione dal torneo del partecipante o dell’intera squadra.

2. L’organizzazione non si assume alcuna responsabilità sull’integrità fisica dei singoli giocatori avendo proposto una polizza assicurativa a tutti i partecipanti che dovrà essere stipulata prima dell’inizio del torneo e che coprirà l’intera durata dello stesso.

3. Regole del giuoco del calcio a 5

Per la durata dell’intero torneo è previsto il seguente regolamento che  rispecchia grossomodo quello del calcio  a 5 (figc) :

  • I tempi  di  gioco saranno di 25 minuti ciascuno;
  • Quando viene battuto un calcio di punizione, tutti i calciatori della squadra avversaria devono trovarsi ad una distanza di almeno 5 metri dal pallone prima che questo sia giuocato. Il calcio di punizione deve essere battuto entro 4 secondi dal momento in cui la palla è ferma o dal momento in cui è stata chiesta la distanza;
  • Nel battere il fallo laterale il pallone deve essere fermo sulla linea laterale. I calciatori della squadra difendente si devono trovare ad almeno 5 metri dal pallone. Colui che esegue la rimessa dalla linea laterale deve farlo entro 4 secondi dal momento in cui viene in possesso del pallone o dal momento in cui è stata chiesta la distanza;
  • Nel battere la rimessa dal fondo se il pallone non viene lanciato direttamente fuori dall’area di rigore, viene ripetuta la rimessa dal fondo;
  • Se il pallone è giuocato dopo 4 secondi dal momento in cui il portiere entra in possesso del pallone, sarà accordato un calcio di punizione indiretto alla squadra avversaria che sarà battuto sulla linea dell’area di rigore nel punto più vicino a quello in cui l’infrazione è stata commessa;
  • Il portiere non può ricevere il pallone per la seconda volta nell’arco della stessa azione da un giocatore della sua squadra a meno che il pallone non abbia superato il centrocampo o sia stato toccato da un avversario. In caso di infrazione a tale regola verrà concesso un calcio di punizione indiretto alla squadra avversaria che sarà battuto sulla linea dell’area di rigore nel punto più vicino a quello in cui l’infrazione è stata commessa;
  • Sono ammessi 5 falli cumulativi per ogni frazione di gara, dal sesto in poi verrà battuto un calcio di punizione diretto dal punto di “tiro libero” (ai fini di tale conteggio verranno calcolati solo i calci di punizione diretti). Al termine della prima frazione i falli cumulativi verranno azzerati.

4. Regole del torneo

  • La rosa di ogni squadra potrà contare un massimo di 12 giocatori. Alla fine della fase a gironi si potranno inserire massimo 2 giocatori che non abbiano disputato alcuna partita nella fase a gironi (anche se già inseriti nella lista iniziale), senza eccedere il limite di cui sopra; un giocatore può essere cancellato dalla lista se non ha disputato alcuna partita.
  • L’espulsione comporta la squalifica del giocatore per il turno da disputare successivamente (anche non da calendario), sia nella fase a gironi che in quella a eliminazione. In caso di espulsione diretta per atto violento e/o condotta antisportiva potrà essere comminata a discrezione degli organizzatori una squalifica di due o più giornate. Nella fase a gironi la somma di tre ammonizioni comporta la squalifica del giocatore per il turno successivo (anche se di fase a eliminazione diretta). Nelle fasi finali ai fini della squalifica sono sufficienti due ammonizioni. Al termine della fase a gironi le ammonizioni verranno azzerate.
  • Accedono alla fase a eliminazione diretta del Trofeo Giò Sport le prime 4 della classifica. Queste si affronteranno nelle semifinali nel seguente modo: 1a contro 4a e 2a contro 3a; le vincenti si qualificano alla finale mentre le perdenti disputeranno la finale per il 3° e 4° posto. Tutti i turni saranno secchi.
  • Accedono alla fase a eliminazione della Coppa Quelli ke… il torneo 5a, 6a, 7a, e 8a della classifica. Queste si affronteranno nelle semifinali nel seguente modo: 5a contro 8a e 6a contro 7a; le vincenti si qualificano alla finale.
  • Nel caso in cui due o più squadre si presentino a pari punti varrà il criterio degli scontri diretti e a seguire:  differenza reti generale, goal fatti, provvedimenti disciplinari (l’ammonizione varrà 1 punto e l’espulsione 3).
  • Dai quarti di finale in poi è previsto un time-out per squadra a partita della durata di un minuto.
  • In caso di parità al termine dei tempi regolamentari nelle fasi a eliminazione diretta, fatta eccezione per la finale del torneo (in cui prima degli shoot-out verranno disputati due tempi supplementari di 5 minuti ciascuno con 3 falli cumulativi ammessi), si andrà agli  shoot-out* (5 per squadra). *Nel tempo limite di 6 secondi il giocatore è libero di avanzare partendo dal centro del campo con il pallone, eventualmente effettuare delle finte e superare il portiere, con lo scopo di fare goal. Come nei rigori, la ribattuta del portiere non può essere seguita da un altro tentativo. Se il portiere commette fallo sul giocatore o tocca il pallone fuori dall’area di rigore verrà assegnato il goal alla squadra avversaria.
  • Il Premio Fair Play verrà assegnato alla squadra che totalizzerà meno punti in questa particolare classifica. I punti saranno attribuiti secondo il seguente criterio: 1 punto per ogni ammonizione, 3 punti per ogni espulsione, 3 punti per ogni partita persa a tavolino, 2 punti per ogni ritardo superiore ai 35 minuti rispetto all’ora d’inizio della partita stabilito dal calendario. I provvedimenti disciplinari delle partite delle Fasi finali non contribuiranno alla formazione della classifica Fair Play; nel caso in cui due o più squadre si presentino a pari punti prevarrà la squadra meglio classificata nel Trofeo Giò Sport; l’organizzazione si riserva il diritto di squalificare da questa competizione le squadre che si rendano protagoniste di episodi di antisportività.
  • Il miglior realizzatore sarà colui che nell’intera durata del torneo, avrà realizzato più goal. Ai fini della classifica verrà computato un massimo di 5 goal a partita per giocatore; i goal eccedenti verranno considerati solo nel caso in cui due o più giocatori si presentino appaiati. In caso di ulteriore parità prevarrà il giocatore che abbia a suo carico il minor numero di provvedimenti disciplinari, e a seguire il giocatore la cui squadra si sia meglio piazzata nell’intero torneo.
  • In caso di partita non disputata per assenza, ritiro o esclusione dal torneo di una squadra, verrà attribuita a questa una sconfitta a tavolino per 6-0;
  • In caso di ritiro o esclusione dal torneo di una squadra nella fase a gironi, qualora questa abbia disputato almeno il 50% delle partite previste dal calendario perderà i restanti incontri a tavolino rimanendo validi i risultati delle partite già disputate; qualora, invece, abbia disputato meno del 50% delle partite previste dal calendario verranno considerate perse a tavolino anche le partite precedentemente disputate con relativa ed eventuale riattribuzione di punti, goal segnati e subiti, provvedimenti disciplinari, reti utili alla classifica marcatori.
  • Sarà tollerato un ritardo massimo di 40 minuti rispetto all’ora indicata dal calendario. Superato tale limite la partita verrà persa a tavolino dalla squadra che non riuscirà a schierare almeno 3 giocatori.
  • Al fine di garantire un regolare svolgimento del torneo non saranno concessi rinvii per alcun motivo.

Contattaci per diventare partner ufficiale

Condividi

"Il calcio ha una logica "ad minchiam",e qui chiudo!(Franco Scoglio)"

▄ █ www.quellikeiltorneo.altervista.org by Domenico Altamura e Gaetano Rinaldi ® █ ▄